Perchè procurarsi una buona perizia medico legale

Ogni richiesta di risarcimento è una partita a scacchi a volte con due giocatori a volte con più giocatori. Per questo occorre individuare un "professionista" del caso da esaminare unitamente al medico legale. Solo da questa collaborazione può nascere una buona perizia medica, (dal latino "peritia", ovvero cosa fatta bene). Dopo uno studio analitico dei fatti in collaborazione con la specialista del caso da esaminare da egli individuato come il più adatto il perito espone con abilità e sintetica maestria espositiva l'analisi tecnica trasformandola in deduzioni bio-giuridiche comparate nell’ambito del contesto di riferimento. La perizia espone il nesso di causa tra le azioni (o le omissioni) del danneggiante e le lesioni riportate dal danneggiato. Nel caso di responsabilità dell'operatore Sanitario è necessario un adempimento aggiuntivo, ovvero vagliare l'avvenuta osservanza delle raccomandazioni scientifiche (cosiddette linee guida nazionali e internazionali) e/o delle buone pratiche clinico-terapeutiche. Una perizia ben fatta ha una sua "forza intrinseca", cioè costringe chi è responsabile di un danno a trattare seriamente con il danneggiato. Nessuno lo farebbe spontaneamente se non fosse indotto dalle possibili "conseguenze patrimoniali e professionali" . La perizia non deve porsi il fine di "mettersi d'accordo con la controparte". Ovvero non deve contenere deduzioni generiche, limitate, superficiali (magari refusi di copia/incolla di lavori precedenti similari) ma deve essere ritagliata su misura del vostro caso. Il professionista incaricato  

deve lavorare come un sarto con il vostro tessuto sul vostro corpo. Una buona  perizia è come un vestito artigianale di sartoria, se la volete buona dovete pagarla. Altrimenti andate in "un negozio di vestiti", ne troverete certamente uno "che possa andare" ma poi non lamentatevi se non otterrete il successo che vi aspettate. Sceglieretevi un legale di vostra fiducia come avrete già fatto con il "vostro" medico legale, cioè dopo aver personalmente valutato il suo profilo, il suo CV (Curriculum Vita) che troverete in rete. Come dite? non lo trovate? allora è il caso di porvi delle domande. Ricordate che tra medico legale e avvocato il compito più delicato e difficile è quello del vostro medico legale, che è la vostra stoffa personale e anche il vostro sarto personale. Sappiate che un buon avvocato non scoprire subito il suo (vostro) gioco e valuta con voi come è meglio procedere (se in via extra giudiziale o in via giudiziale) spiegandovi bene tutti i pro e i contro della mediazione e della consulenza tecnica preventiva giudiziaria, meglio se in accordo con  il  "vostro medico legale"."Il buon avvocato" non trasmette precipitosamente la perizia all'avversario ma prepara la mossa del cavallo (se conoscete il gioco degli scacchi afferrerete al volo); se avete dei dubbi circa la correttezza del suo operato non preoccupatevi di chiudere quantio prima il rapporto e di chiedergli la parcella (fatevi rilasciare regolare fattura perchè vi servirà per il rimborso delle spese sostenute) e sceglietevi un altro avvocato. Ricordatevi di farvi restituire la documentazione sanitaria "in originale". Nello stesso modo comportatevi anche con il medico legale" se ritenete non abbia assolto al Vs incarico in modo con competenza, obiettività e onestà nei vs riguardi e procuratevene un altro, non prima di esservi documentati sui suoi rapporti, pregressi e attuali con le aziende sanitarie e con le assicurazioni. Informatevi o fiutate eventuali rapporti confidenziali del vostro medico legale (ma anche del vostro avvocato) con l'avversario (può succedere a cagione di molteplici casi di lavoro intrattenuti con la vostra attuale controparte). Queste situazioni si chiamno incompatibilità e possono danneggiarvi irreparabilmente. Non dovete attenderete troppo a lungo la reazione del vostro avversario alla richiesta di risarcimento, un tempo "congruo" è, diciamo, di circa 3-4 settimane e se il vostro medico legale o il vostro avvocato vi menano per le lunghe, beh, sappiate che "potrebbero essere troppo impegnati" per casi simili...precedenti.... al vostro...magari contro la stessa controparte.... Nel caso di inerzia del chiamato a rispondere dovrete rapidamente decidervi a procedere propedeuticamente in giudizio, possibilmente con una richiesta di Consulenza Tecnica Preventiva. Sarà bene che iinterloquiate sufficientemente "con il vostro avvocato" sulla differenza che corre tra richiedere una Consulenza Tecnica Preventiva (CTP) al magistrato presso il Tribunale piuttosto che una procedura di mediazione (vi sono conseguenze giuridiche ed economiche alquanto diverse per voi). Diffidate sempre da "facili promesse e specialmente da "certezze di vittoria". Diffidate dai pacchetti "all inclusive" ("tutto incluso") con pagamento dei professionisti "a fine pratica" perchè spesso nascondono beffe. Infatti, incardinare  un procedimento giudiziario civile di risarcimento è costoso, perché si devono pagare le spese di iscrizione della causa a ruolo (non meno di 500,00 euro) e le spese della perizia medico legale; dunque, se qualcuno vi garantisce che non dovrete anticipare spese di sorta o che pagherete "a risarcimento ottenuto" state in campana, vuol dire che qualcuno al posto vostro le ha già anticipate al tribunale (altrimenti non avreste potuto iscrivere la causa) e domandatevi se abbia proprio voglia di far andare le (vostre) cose per le lunghe o, piuttosto, non cerchi "un ragionevole accordo" con il vostro avversario, per recuperare per farsi pagare al più presto il proprio onorario e recuperare le "sue anticipazioni". Ricordate sempre  che comanda chi ha rischiato i propri denari, non voi. Avete notato che vi sono avvocati che lavorano sempre e "rapidamente" e altri che non lavorano quasi mai, contro le assicurazioni? fatevi delle domande e troverete delle risposte. Portate sempre con voi il medico legale di vostra fiducia dinanzi al vostro/ai vostri avversario/i e in tal modo procurate che non avvenga il contrario e che le vostre richieste.vadano per aria.   

e-max.it: your social media marketing partner