Domande e risposte, dal medico legale

Qui trovate le domande (e le risposte) che mi vengono rivolte più spesso durante la mia attività.

Non trovate una risposta ai vostri dubbi, in merito a risarcimenti e indennizzi a causa di incidenti o di episodi di malasanità? Inviatemi la vostra richiesta attraverso la pagina dei pareri online risponderò prima possibile.

Se invece siete interessati a prenotare una visita o richiedere una perizia di parte potete contattarmi ai recapiti che trovate nella pagina dei contatti.

Dott. Libero Russo, Medico Legale

 

More

"Mia madre di anni 86 è affetta da cecità parziale per la quale non riesce più a leggere. Avrebbe bisogno di un costoso ingranditore. Potrebbe richiederlo gratuitamente alla sua ASL?"

Leggi la risposta

"Sono stato sottoposto a un intervento per l’estrazione di un nevo nerastro e la successiva diagnosi istologica di melanoma mi ha costretto alla chemioterapia. E’ stato poi scoperto un errore di diagnosi in quanto non si trattava di un melanoma ma di un angioma. A seguito della chemioterapia effettuata ho avuto un notevole calo della vista e dell’udito e crampi agli arti inferiori. Posso chiedere il risarcimento?"

Leggi la risposta

"Sono incappato in un infortunio sul lavoro di cui ho sottovalutato la portata nell’immediato nel silenzio indifferente del datore di lavoro. Non mi sono recato al pronto soccorso né sono stato sollecitato a farlo e addirittura non ho neanche interrotto il lavoro. A distanza di qualche giorno ho accusato problemi vari per cui mi è stato detto dalla mia azienda che ormai non è più possibile aprire l’infortunio. È vero?"

Leggi la risposta

"Sono stato operato di protesi di ginocchio sperando nella guarigione dal dolore. Invece ho perduto la capacità di deambulare. Mi è stato detto che la causa è l’osteoporosi ma io non ne ho mai sofferto prima dell’intervento. Quali sono le opzioni percorribili?"

Leggi la risposta

"Da molti anni sborso premi salati a una primaria compagnia di assicurazioni per assicurare il rischio malattia e il rischio di invalidità permanente e morte da infortuni, nonché il rimborso delle spese sostenute a seguito di queste situazioni. Ultimamente, durante la raccolta delle olive, sono caduto da un albero e riportato un trauma cranico e toraco-addominale con fratture al costato e ad alcune vertebre. L’assicurazione non vuole riconoscermi l’infortunio né intende farmi sottoporre a visita o rimborsare le spese sanitarie rifiutandomi qualsiasi prestazione assicurata. È legittimo tutto ciò?"

Leggi la risposta